Radio Studio 100 news - Radio Studio 100

Radio Studio 100
Vai ai contenuti

Radio Studio 100Il piacere di essere......i primi nel vs. cuore!

A Radio Studio 100
sono le ore
Clicca e ascoltaci!
Clicca e ascoltaci!
Il giovedì sera...

TARANTO – Acciaierie d’Italia: il Tar “ora il Ministero concluda il riesame per l'ex Batteria 12”, intanto si avvicina la scadenza del 31 agosto…

Radio Studio 100
Pubblicato da Sara Yoder in Taranto · 23 Luglio 2021
Tags: cronacaambienteterritorioeconomia
Il Tar del Lazio ha disposto l'obbligo per il Ministero della Transizione Ecologica di concludere il riesame della richiesta di Acciaierie d’Italia di prorogare dei termini per gli interventi di adeguamento dell’ex Ilva riguardanti 'Batteria n. 12 e Nuova doccia 6'; nelle more, però il gestore è obbligato a proseguire la messa fuori produzione della stessa Batteria n. 12.

Con questa decisione i giudici amministrativi sono stati nuovamente chiamati a decidere sulle prescrizioni ambientali alle Acciaierie d’Italia disposte dal ministro Roberto Cingolani.

Il Tar nella lunga e complessa ordinanza, dopo aver dato atto di tutti i passaggi della vicenda, ha ritenuto che «rimane impregiudicata ogni valutazione di quanto eccepito dall’Avvocatura in ordine alla responsabilità del Gestore circa il mancato avvio delle procedure di spegnimento in termini anticipati e preordinati al rispetto della scadenza del 30 giugno 2021"; in più, ha ritenuto «comunque necessario - a tutela delle preminenti ragioni di protezione dell’ambiente, della salute umana e della sicurezza dell’impianto - che l'Autorità resistente (il Ministero) provveda sollecitamente alla conclusione del procedimento di riesame pendente, alla luce di quanto risulta agli atti di causa (circa i rischi di impatti negativi sull'impianto di trattamento delle acque reflue, per effetto della chiusura accelerata nei termini di dieci giorni originariamente fissato) e riscontrato dall’ISPRA».

Nelle more del riesame - scrivono i giudici - «(e fatto salvo ogni provvedimento dell’Autorità), le parti continueranno ad operare per la messa fuori produzione della Batteria 12 secondo la tempistica e la metodologia riscontrata con ISPRA entro il termine del 31.08.2021».



Torna ai contenuti